Tel: 0471 270501
Fax: 0471 270208
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Codice univoco ufficio per fatturazione elettronica: UFZK0C
Codice fiscale: 80006860219

Menu

 Costruzioni Ambiente Territorio

Il Tecnico per le Costruzioni, l’Ambiente e il Territorio, è il “Geometra 2.0” nato dalla riforma scolastica degli istituti tecnici del 2012. Garantendo le tradizionali competenze della figura del geometra in ambito progettuale, costruttivo, topografico, giuridico ed estimativo, l’indirizzo CAT consente di acquisire anche quelle più aderenti ai mutamenti che hanno caratterizzato la professione da vent’anni a questa parte, arrivando a configurarsi come una sorta di Liceo del Paesaggio. Porta d’accesso privilegiata al praticantato e all’esame di Stato necessari a iscriversi all’Albo Nazionale dei Geometri, il corso è ormai anche una palestra ideale per la prosecuzione degli studi in lauree brevi e quinquennali ad amplissimo spettro o, di converso, per un immediato e consapevole ingresso nel mondo del lavoro in virtù delle speciali abilitazioni professionali che arriva a rilasciare contestualmente al diploma.


Il diplomato CAT è quindi in grado di far fronte ai profondi cambiamenti che interessano diversi settori quali:

  • Risanamento strutturale ed architettonico di edifici esistenti; restauro beni culturali
  • Salvaguardia paesaggistica e del territorio;
  • Contenimento dei consumi energetici;
  • Impiego delle fonti energetiche;
  • Sicurezza e gestione dei cantieri edili;
  • Applicazione delle norme  del  disegno  tecnico, in  particolare  nella  rappresentazione dei rilievi;
  • Conoscenza dei materiali  normalmente  impiegati  nelle  costruzioni  e capacità d’individuarne le  applicazioni  più opportune;
  • Caratteri distributivi degli edifici e partecipazione al processo progettuale degli stessi;
  • Conoscenza dei principi della scienza delle costruzioni, del design urbano e dell’architettura del paesaggio;
  • Dimensionamento di semplici elementi strutturali;
  • Criteri realizzativi degli impianti tecnici degli edifici;
  • Stima delle aree e dei fabbricati, conoscendo le relative normative, compilazione computi metrici estimativi da utilizzare come strumento di previsione e stima;
  • Operazioni nell'ambito della conservazione del catasto; conoscenza dei termini complessivi delle fonti normative di rilevanza nelle costruzioni edilizie e nell'antinfortunistica, consapevolezza delle responsabilità, civili e penali, collegate alla realizzazione di opere edili.    

DOPO IL DIPLOMA

  • Accesso al mondo del lavoro alle dipendenze di privati in studi professionali di geometri, ingegneri, architetti, in agenzie immobiliari, imprese edili d’ambito civile e stradale, negozi di arredo e design, impiantistica, amministrazione di condominii.
  • Dipendente pubblico di Amministrazioni statali, regionali, provinciali e comunali (nelle ripartizioni Edilizia e Servizio tecnico, Servizio strade, Opere idrauliche, Natura e paesaggio, APT per la promozione del territorio), di aziende energetiche, del trasporto urbano, ferroviario, funiviario, ecc.
  • Lavoro, eventualmente anche in proprio, in forza delle abilitazioni potenzialmente ottenibili insieme al diploma CAT: patente ECDL nell’uso del software CAD, per la gestione e sicurezza nei cantieri, per l’amministrazione di condominii.
  • Accesso al praticantato di 18 mesi utile a sostenere l’esame di Stato per Geometra e lavorare in proprio a pieno titolo con potestà certificative.
  • Iscrizione all’ Università e ai corsi postdiploma: l’indirizzo CAT offre la preparazione giusta e l’assistenza necessarie a proseguire negli studi accademici in facoltà universitarie come Architettura, Ingegneria, Agraria, Economia dell’Ambiente, Scienze politiche, Scienze forestali, Giurisprudenza, Urbanistica e Scienze della pianificazione territoriale e ambientale.
  • Il diploma CAT è propedeutico all’ iscrizione agli ITS (Istituti Tecnici Superiori), scuole ad alta specializzazione tecnologica che formano tecnici superiori nelle aree tecnologiche giudicate strategiche per lo sviluppo economico e la competitività. Il percorso di studi dura dalle 1.800 alle 2.000 ore, pari a 4 semestri che possono essere prolungati a 6 e alla cui conclusione si consegue il Diploma di Tecnico Superiore, le aree tematiche per cui optare vertono su efficienza energetica, mobilità sostenibile, nuove tecnologie della vita, nuove tecnologie per il Made in Italy, tecnologie innovative per i beni e le attività culturali, tecnologie dell' informazione e della comunicazione. Al termine di tale percorso di studi si potrà accedere direttamente all’esame di Stato per l’abilitazione alla libera professione di geometra. Per ulteriori informazioni: http://www.istruzione.it/orientamento/
  • Imminente pare anche l’approvazione da parte del MIUR di un percorso di specializzazione propedeutico all’esercizio della professione, al quale si potrà accedere dopo il conseguimento del diploma CAT, da svolgersi all’interno dell’Istituto tecnico di provenienza e in prosecuzione verticale con l’istruzione secondaria di secondo grado, che porterebbe a diventare supergeometra, vale a dire quella sorta di “geometra laureato”  la cui urgenza deriva da norme comunitarie come la direttiva UE n. 36/05 che, infatti, non contempla per soggetti privi della laurea di potersi attestare al cosiddetto “livello D”, quello che consente di esercitare la libera professione e di progettare in tutta Europa.
Vai all'inizio della pagina